Ultime Ricette
Loading...

Prison Island

Share on Google Plus


Prison Island "isola della prigione" nota  anche come Changuu.Quarantine Island ("isola della quarantena") e nelle fonti più antiche come Kibandiko,è una piccola isola della appartenente all'arcipelago di Zanzibar misura circa 800 m di lunghezza e 230 m di larghezza.
Prison Island fu disabitata fino agli anni 1860 quando il primo sultano di Zanzibar,Majid bin Said ne fece dono a due Mercantini di schiaci arabi che la trasformarono in un luogo di detenzione per gli schiavi indisciplinati.Con il tratatto di Heligolag di Zanzibar tutto l'arcipelago divenne un prottetorato britannico Nel 1893 il Primo Ministro britannico di Zanzibar acquistò Prison Island dagli arabi e vi fece costruire la prigione a cui l'isola deve il nome,che però non venne mai utilizzata come tale. In seguito al dilagare della febbre gialla nelle colonie britanniche in Africa orientale,Prison Island venne adibita a stazione di quarantena per Zanzibar, il i ditorni e la prigione venne convertita in ospedale Nel 1923 l'isola fu ufficialmente ribattezzata "Quarantine Island".
Adesso e un isola visitata dai turisti e la zona del prigione e diventata un resort.Inoltre l'isola ospita le tartarughe gigandi che dicono che siano portata dai Seychelles da mercanti.
Le tartarughe possono raggiungere un peso di 250 kg, e di alcuni degli esemplari presenti a Prison Island si pensa che abbiano oltre 200 anni di età, e che alcune di esse potrebbero essere ancora appartenenti alla prima generazione di tartarughe sbarcate sull'isola nei secoli scorsi.








You Might Also Like

0 commenti

ABOUT



Salve, mi chiamo Uarda Shahinaj ma tutti mi chiamano Ada e quindi Adda's All da dove prende spunto anche il nome del mio amato blog dove ogni giorno condivido la cucina di casa mia, il mio mondo, un po di me. Io sono albanese e mi scuso in anticipo con voi per gli errori che faro nella scrittura. Nella mia lingua scrivo di cibo per alcune riviste e siti albanesi. E tutta questa passione e amore per il cibo ha dato vita ad un sogno, il mio libro #jetodashuroushqehu che in italiano il titola fa, Vivi, ama, mangia.
Per il sito in lingua albanese visitate www.addasall.com


Blog Archive