Ultime Ricette
Loading...

Torta Stella in memoria dell'olocausto

Share on Google Plus




Mentre resto ferma lì, assorta nelle riflessioni sul passato, una fragranza familiare mi riporta di colpo al presente. L’aria è pervasa dal tenue profumo delle burrose tortine Stella,aromatizzate alla cannella e farcite di fichi e prugne, che preparo ogni giorno nella mia pasticceria.
Una ricetta  trato dal libro Finché le stelle saranno in cielo  e come vi ho parlato in questo post il libro sa di spezie,vaniglia e Torta Stella.Ho voluto prepararla in memoria dell giorno dell'olocausto e per non dimenticare mai.

INGREDIENTI:
400 gr di farina
1 cucchiaino di sale
400 gr di zucchero
220 gr di strutto o margarina
1 uovo sbattuto
1 cucchiaino di aceto bianco
2 decilitri d'acqua
120 gr di fichi secchi spezzettati
120 gr prugne secche spezzettate
120 gr di uva rossa o bianca senza semi affettata
90grdi zucchero di canna
1 cucchiaino di cannella
50 gr di mandorle a lamelle
1 cucchiaio di semi di papavero
zucchero con cannella per spovelizzare(3 parti di zucchero mescolate con una parte di cannella)

INSTRUZIONI:
- Per preparare la pasta, setacciare insieme farina, sale e zucchero. Usando due coltelli o un robot da cucina incorporarvi lo strutto finché il composto assumerà la consistenza di grosse briciole. Aggiungere uovo, aceto e 4 cucchiai d’acqua e mescolare prima con una forchetta, poi con le mani infarinate, finché l’impasto formerà una palla.
- Lasciare l’impasto in frigorifero per 10 minuti, poi dividerlo a metà. Stendere una metà formando un cerchio e premerlo inuna teglia di 22 centimetri di diametro.Mettere da parte l'altra metà
- Preriscaldare il forno a 180 °C.
- Mescolare fichi, prugne, 60 grammi di uva, zucchero di canna, cannella e una tazza d’acqua in una casseruola pesante. Mescolare su fuoco medio-alto finché lo zucchero non si scioglierà e il composto bollirà. Abbassare il fuoco a medio-basso, coprire e cuocere per 20 minuti. Togliere il coperchio e, mescolando costantemente, cuocere per altri 3-5 minuti finché la maggior parte del liquido evaporerà e il composto assumerà la consistenza di marmellata densa. Togliere dal fuoco.
- Mentre il ripieno si raffredda, disporre le mandorle in uno strato sottile su una teglia e tostare in forno per 7-9 minuti, finché diventeranno di un marrone dorato.
- Togliere dal forno le mandorle tostate e incorporarle al composto di frutta. Aggiungere i semi di papavero e l’uva rimasta. Mescolare bene per amalgamare.
- Versare il composto sulla base già nella teglia. Stendere l’impasto rimasto in un quadrato di 25 centimetri di lato. Tagliare in striscioline larghe poco più di un centimetro e disporle a forma di stella, intrecciandole sopra il composto. Spolverizzare generosamente con zucchero alla cannella.
- Cuocere per 30 minuti o finché la crosta superiore sarà di un marrone dorato. Togliere dal forno e  lasciare raffreddare completamente. Tenere in frigorifero per un massimo di 5 giorni. Servire fredda o a temperatura ambiente.



Questa e la ricetta  l'uniche modifiche che io ho fatto sono i gradi del forno,li ho  alzati a 220 perche con la prima che ho fatto non cuoceva piu.E ho sostituito la margarina perche un prodotto scadente con il burro.I resto e uguale.Ho fatto la Stella di David perche penso che si trata di questa stella.



Spero che vi piace :)  


 Buon Appetito :)

You Might Also Like

0 commenti

ABOUT



Salve, mi chiamo Uarda Shahinaj ma tutti mi chiamano Ada e quindi Adda's All da dove prende spunto anche il nome del mio amato blog dove ogni giorno condivido la cucina di casa mia, il mio mondo, un po di me. Io sono albanese e mi scuso in anticipo con voi per gli errori che faro nella scrittura. Nella mia lingua scrivo di cibo per alcune riviste e siti albanesi. E tutta questa passione e amore per il cibo ha dato vita ad un sogno, il mio libro #jetodashuroushqehu che in italiano il titola fa, Vivi, ama, mangia.
Per il sito in lingua albanese visitate www.addasall.com


Blog Archive