Ultime Ricette
Loading...
, , , ,

Neko Caffè a Vienna

Share on Google Plus

Si e propio un Caffè.Si chiama Café Neko, e il nome dice tutto, dato che deriva dal giapponese e significa per l'appunto gatto. Se passate da queste parti, nella Innere Stadt di Vienna recatevi in Blumenstockgasse 5 e qui avrete la possibilità, tra una tazza di caffè ed un sandwich di conoscere i 6 gatti del locale: Moritz, Luca, Haru, Momo, Sonia e Thomas. Il gestore come avrete intuito è proprio un giapponese, si chiama Takako Ishimitsu, che a 47 anni è stato il primo imprenditore nipponico ad esportare la moda giapponese degli animali al bar. Ai clienti viene richiesto di non forzare gli animali e lasciare che siano loro spontaneamente ad avvicinarsi. Ma solo a guardarli si beneficia di un efficace effetto antistress, a patto di non essere allergici. I gatti, liberi di aggirarsi tra i tavolini, possono godere di alcuni spazi attrezzati con arredi, accessori e giochi adatti, oltre che essere protetti dall’interazione con altri animali. E’ rigorosamente vietato, infatti, introdurre cani nel locale.


Questa mania tipica delle città del Sol Levante, nacque nel 1988, quando il primo Cat Café fu aperto a Tokyo, da allora i locali aperti, su questo tema, nella sola capitale del Giapone, sono circa una quarantina.  La ragione di ciò sta però nella cultura di questa nazione: gli animali domestici sono spesso vietati negli appartamenti in Giappone, ed è anche per questo che, tali caffè si sono dimostrati estremamente popolari tra i lavoratori stressati, e tra quelle famiglie che non possono ospitare un animale di compagnia tra le mura domestiche. Sono nati addirittura alcuni bar specializzati in particolari tipi o razze di gatto.
Purtropo io ci sono stata a Vienna prima che il caffè si aprise,ma ci tornerò di sicuro






You Might Also Like

0 commenti

ABOUT



Salve, mi chiamo Uarda Shahinaj ma tutti mi chiamano Ada e quindi Adda's All da dove prende spunto anche il nome del mio amato blog dove ogni giorno condivido la cucina di casa mia, il mio mondo, un po di me. Io sono albanese e mi scuso in anticipo con voi per gli errori che faro nella scrittura. Nella mia lingua scrivo di cibo per alcune riviste e siti albanesi. E tutta questa passione e amore per il cibo ha dato vita ad un sogno, il mio libro #jetodashuroushqehu che in italiano il titola fa, Vivi, ama, mangia.
Per il sito in lingua albanese visitate www.addasall.com


Blog Archive